Attacco alla City Bank di New York – 1995

L’hacker russo trentenne Vladimir Levin viene arrestato in Inghilterra in base al capo d’accusa di aver impiegato il suo computer portatile per trasferire almeno 3.7 milioni di dollari dalla Citibank di New York verso diversi conti sparsi in giro per il mondo da lui gestiti assieme ai suoi complici. Levin viene successivamente estradato negli Stati Uniti dove viene condannato a 3 anni di prigione e gli viene ordinato di rifondere 240 mila dollari alla Citybank.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *