Hacker o Cracker? MafiaBoy viene condannato – 2001

Trattandosi di un minorenne, è noto soltanto il nome d’arte: Mafiaboy, ma le recente conclusione del suo caso giudiziario ha posto in luce altri elementi. Mafiaboy, al tempo della sua massima attività come cracker aveva circa 15 anni, ma è quasi certo che sono attribuibili a lui gli exploit che l’hanno portato a violare i siti di, Ebay, Yahoo, Buy.com e di alcune università (Berkeley e MIT) nonché una serie di DoS nei confronti di Amazon Dell, CNN ed AOL. Altri siti violati sono stati rintracciati negli USA, nel Regno Unito, in Danimarca, Corea ed il suo paese natale, Canada. Mafiaboy si è dichiarato colpevole e pentito dopo l’arresto avvenuto nel 2000: la sua attività più recente lo vede impiegato in un ristorante, frequentare corsi scolastici integrativi e un corso di reintegro scolastico. A fronte di una possibile condanna a 2 anni, la sentenza lo ha ritenuto passibile di 8 mesi di carcere minorile, un anno di libertà condizionata e circa 400 dollari di multa. I danni causati alle società anzidette furono stimati in circa 1.8 miliardi di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *